La bellezza della natura catturata dal fotografo coreano Ahae in mostra alle Tuileries

È un lavoro certosino, quasi maniacale. Ahae ha scattato fotografie dalla stessa finestra del suo studio per due anni. Duemila, tremila, a volte addirittura quattromila scatti al giorno con una macchina fotografica digitale di ultima generazione. L’artista ha così collezionato un milione di fotografie che ritraggono il tutto e il nulla, la natura, gli animali, scene insolite, intriganti, profonde o belle. Come nelle esposizioni precedenti, Ahae fa parlare ampiamente la natura e la mostra in tutte le sue sfaccettature. Il fotografo settantunenne è un ecologista convinto e mette la sua arte al servizio di questa causa.

Back